POCHE ORE PRIMA 1

cera su legno, 2012, 93 x 93,5 cm














d’estate i suoni si propagano crudeli.
vibrano e rimbalzano infrangendosi
come grumi di memoria difettosa.
così, il frastuono del sole estivo mi ricorda,
di te,
mai lo stesso momento.
la crudeltà più grande, non sapere chi sei.